mercoledì 13 aprile 2011

Le potenzialità di una Rete.



In un mondo oramai sempre più costoso per le aziende, le spese di marketing rappresentano un peso gravoso sulle spalle di una piccola e media impresa. Proprio questa mattina un potenziale cliente ha deciso di rimandare a tempi più prosperosi l'idea di dotare la sua impresa di un ufficio marketing.
Nel contesto attuale è molto facile, per un'impresa del sud, non avere remore nel tagliare gli investimenti in questo settore, perchè è visto come una risorsa molto costosa e soprattutto poco conisciuta, se non poco compresa.
Per ovviare a questo stato di cose ho deciso di sperimentare sulla p.m.i. una strategia tale da dimezzare (almeno) i costi: creare una rete.
Selezionare dei soggetti operanti in due diversi mercati che abbiano degli obiettivi comuni e compatibili è un buon modo per raggiungere un risultato soddisfacente per entrambi, dividendo le spese di attuazione.
La collaborazione tra due o più soggetti, necessita che essi non debbano essere in competizione e che le relazioni tra questi debbano essere mediate da un tramite imparziale.
Da diverso tempo oramai costruisco reti di questo tipo e, con mia soddisfazione, noto che i risultati non arrivano nel lungo ma nel medio periodo. Le collaborazioni, infatti, sembrano accelerare le risposte dei rispettivi target.
Il risultato più immediato si ottiene da quella fascia di target che è condivisa dai soggetti facenti parte della rete.
Nel mondo della piccola e media impresa, è molto importante attuare strategie che limitano i costi e credo che costruire una rete sia una delle più vincenti.