venerdì 24 giugno 2011

CENTRI COMMERCIALI? COME LA BOCCIA DI UN PESCE ROSSO!

Mi è capitato di dover progettare l'allestimento di un centro commerciale, ebbene essi sono realizzati con lo stesso principio della boccia di un pesce rosso.  L'unica differenza è che nel centro commerciale è prevista l'uscita del cliente, mentre per il pesce rosso le cose non sono proprio così.






anche se può sembrare il contrario, l'area dove si fa la spesa è progettata in maniera tale da far permanere i clienti per quanto più tempo è possibile. La prima azione è di restringere le aree d'entrata e rendere più difficile il processo d'uscita. In cosa si traduce? Praticamente le file alla cassa sono pianificate in maniera sistematica in modo tale da poter essere sfruttate per esporre e vendere prodotti.
Ma andiamo per gradi nel descrivere il percorso obbligato che il cliente-tipo deve affrontare prima di poter uscire.
Mediamente, in entrata, troviamo le aree dedite agli acquisti in tecnologia. La popolazione di visitatori che si aggira in questi spazi è "interessata", mossa cioè da specifiche esigenze particolari o status sociali che la rendono compatibile con il tipo di merce esposta.
avanti a noi troveremo l'area delle offerte speciali, la più costosa per chi intende esporvi. il passaggio qui è praticamente necessario per poter accedere alle aree successive. in quest'area sosta la maggior parte degli utenti prima di avventurarsi nel famigerato corridoio centrale, arredato con stand espositivi e promoter di ogni genere.
L'area dei generi alimentari è solitamente posta a nord. Prima di arrivarci bisognerà percorrere tutta l'area espositiva dove si vendono generi che sono meno fondamentali per la diretta sopravvivenza.

Noteremo comunque un secondo ingresso a nord, direttamente in corrispondenza di quest'ultima area. Anche questo verrà sfruttato per proporre offerte speciali.
In tutti i luoghi dove si crea fila di utenti, sono presenti dei focus point che mostrano prodotti di largo consumo, ma non necessariamente indispensabili. Generi di ogetti che di solito si acquistano per noia dovuta all'attesa in fila per pagare o chiedere informazioni ai vari operatori che si posizioneranno sempre (nei momenti di stand-by) vicino ad un focus point.
Importante è sempre l'area istituzionale, di solito identificata con il centro informazioni che rimane sempre visibile, ben arredata, sempre ben popolata di operatori, posizionata sempre vicino all'ingresso principale.
Le uscite senza acquisti saranno sempre strette e difficili da reperire.
Proprio come la boccia di un pesce rosso, i percorsi in entrata ed uscita sono tortuosi da reperire, per non far "saltar fuori" il cliente in maniera semplice.