martedì 25 ottobre 2011

Pubblicità e bambini - campagna Boobs Bloomers - quando il business va oltre

Citiamo da blog dei pubblicitari professionisti:

"La pubblicità fino ad un certo punto ha le sue colpe. La pubblicità non crea modelli o valori, si aggancia a simboli, modelli e valori già esistenti, interpretandoli, amplificandoli e inserendoli dentro storie che raccontano prodotti con parole e immagini."


"Seppur questa pubblicità può essere considerata “triste” perché va a consolidare un comportamento, una moda che mostra delle bambine in atteggiamenti maliziosi le responsabilità (serie) sono ben altre: sociali, economiche, etc. che dovrebbero avere rispetto per certe cose, ma questa è un’altra storia: il business è andato sempre oltre. Tu cosa ne pensi?"

fonte: http://www.tpblog.it/minori-e-pubblicita-ad-ognuno-le-sue-colpe