lunedì 17 dicembre 2012

Shock alla fermata del bus. Guerrilla marketing bastardissima.


Cosa è accaduto alla bella ragazza bionda della foto? Ha deciso di aspettare il bus dove Fitness First ha pensato di fare guerrilla marketing. La multinazionale del fitness, 540 club in giro per il mondo, ha pensato di adottare la tecnica della guerrilla, una forma di pubblicità non convenzionale.
Come funziona? La ragazza arriva alla fermata del bus, legge gli orari, si siede ed ecco che il display alla sua destra segna a caratteri luminosi il suo peso.
Secondo Fitness First, questo dovrebbe convincere la gente ad iscriversi in palestra, molto probabilmente sarà andata così, in fondo l'idea è molto ironica. Purtroppo non ci è dato sapere come l'hanno presa coloro che abbondano di peso ma scarseggiano di senso dell'umorismo.
D'altra parte, una campagna come questa lascia il segno, quindi, come siamo soliti ricordarvi, in comunicazione, la cosa più importante è restare nella testa della gente.

Antonella Viapiana.