martedì 12 febbraio 2013

Aggiungi al carrello.


Se fino a qualche anno fa questa frase non avrebbe avuto senso al di fuori di un supermercato, oggi, molto probabilmente, molti di voi penseranno agli acquisti on line, noti anche come vendite a distanza.
Questo canale di vendita sta forse sostituendo la vendita al dettaglio?
Ancora no, però è vero che il mercato è in forte crescita: in UK, su quattro persone che navigano in rete, tre fanno acquisti su e-commerce, negli USA, Amazon è uno dei principali investitori televisivi.
In Italia siamo un po' indietro, infatti su tre internauti, solo uno ha l'abitudine di acquistare on line, mancanza di fiducia e scarsa diffusione della moneta elettronica sono le cause principali di questo ritardo.
Eppure, a differenza degli acquisti tradizionali, sul web è facile trovare e scambiare opinioni sui prodotti con altri utenti, è facile confrontare i prezzi su siti diversi, ma, soprattutto, l'on line è più economico perché si riducono i passaggi della distribuzione.
Ragazzi, cominciate a far pratica, procuratevi una carta di credito, anche una ricaricabile come Postepay o Paypal ed iniziate a fare i vostri primi acquisti on line, perché il futuro è sul web.
Signori imprenditori, ora mi rivolgo a voi, valutate l'idea di aprire un e-commerce, non solo risparmierete sui costi di distribuzione e su quelli di gestione di un negozio tradizionale, non solo avrete un contatto diretto con il consumatore finale e sarà più facile raccogliere i feedback, ma potrete allargare il vostro raggio d'azione, perché web significa visibilità mondiale, insomma, parliamo di una vendita senza confini.

Antonella Viapiana.