martedì 19 marzo 2013

Donne eroiche, donne "normali"


   Le donne sono esseri multitasking, svolgono tremila attività contemporaneamente. Sono lavoratrici instancabili, mamme premurose, compagne fantastiche o almeno ci provano. Le donne sono eroine del quotidiano, non hanno super poteri, ma fanno cose strabilianti. 

   L'eroismo del vivere quotidiano è il tema centrale di una nuova campagna pubblicitaria di Fastweb, un omaggio e un riconoscimento all'impegno della gente normale. Così, in collaborazione con l'agenzia pubblicitaria Take, prendo forma tre spot per tre situazioni tipo della vita di tutti i giorni.

Anna, mamma e moglie, grazie ai prodotti Fastweb riesce a gestire il lavoro e la casa.


Paolo, spesso in giro per il mondo, dalla sala d'attesa di un aeroporto, dà la buonanotte al suo bambino.


Matteo, la vita ha scelto per lui e lo ha lasciato senza un lavoro, ma lui non ci sta e si riassume da solo.
E questo ci piace davvero tanto.


   In gergo tecnico, questa campagna è detta multi-soggetto, un solo messaggio viene declinato in diverse varianti e rivolto a consumatori di target differenti. L'aspetto emozionale della campagna è fortemente centrato sull'ottimismo. Take e Fasteweb hanno dimostrato una particolare sensibilità ai bisogni del target. In un momento di particolare tensione e di forte crisi economica, la speranza, molto forte nel caso di Matteo, è l'incoraggiamento di cui abbiamo bisogno. Ovviamente non è riconducibile direttamente ai servizi di Fastweb, ma l'utilizzo di stereotipi molto comuni fa sì che lo spettatore si identifichi in uno dei personaggi. 

   La compartecipazione emotiva da parte del target ha vinto sulla scelta di un testimonial famoso, irraggiungibile e distante dalla vit5a di tutti i giorni. Fastweb ha dimostrato di essere vicina alla gente eroicamente normale.