martedì 9 aprile 2013

Anche un Rolex taroccato ti dà una sensazione particolare?


Cosa ha voluto dire Rolex con questa campagna pubblicitaria? Che i suoi orologi sono talmente belli che anche una copia può farti sentire speciale? 

   Un marchio come questo, posizionato in un mercato di lusso, non dovrebbe mai equipararsi a prodotti percepiti come qualitativamente inferiori. Una copia, anche se fatta bene, è un'imitazione dell'originale, grazie a questa differenza, brand come Rolex possono giustificare il dislivello di prezzo tra original e fake. L'idea è che stiano pubblicizzando i falsi e non gli originali. 

   Dopo aver visto questa pubblicità, quanta gente penserà che valga la pena acquistare un vero Rolex invece di un tarocco? Il sacrificio economico che deve fare è giustificato dalla qualità, dall'eccellenza, dall'autenticità del prodotto? Queste sono alcune domande che avrebbero dovuto porsi prima di mettere in giro la campagna, perché è vero che il brand ha una storia, ma come disse Warren Buffett: 
"Ci vogliono vent'anni per farsi una reputazione e cinque minuti per distruggerla."

Antonella Viapiana